Droga/ Arlacchi (Pd): "Agricoltura alternativa e turismo eco: così si ferma la produzione di stupefacenti"

Affaritaliani.it,  24 giu. 2011

di Stefania La Malfa

"Fino a 10-15 anni fa c'erano 10-12 Paesi produttori in campo, ora sono sostanzialmente 2, l'Afghanistan per l'eroina e la Colombia per la cocaina. Incoraggiare produzioni alternative non solo in agricoltura ma anche nel turismo ecosostenibile ha dato ottimi risultati. Chi sostiene il contrario lo fa perché vuole spingere per la liberalizzazione". In occasione della Giornata mondiale della lotta alla droga (26 giugno) Pino Arlacchi (Pd), presidente del Gruppo "Europarlamentari per l'Afghanistan" sceglie Affaritaliani.it per spiegare qual è la situazione attuale del contrasto alla produzione di stupefacenti. E aggiunge: "Stiamo lavorando a un piano comune Europa-Russia per eliminare la coltivazione di oppio ed eroina ma per l'Unione europea la lotta alla droga non è una priorità: ci sono buone intenzioni e ottime strategie sulla carta una scarsa determinazione nel perseguire gli obiettivi".

Leggi tutto...
 

Pascolo abusivo: interviene l'eurodeputato Pd Pino Arlacchi

www.cn24.tv, 24 giu.2011

Cotronei: consiglio comunale campestre contro le “vacche sacre”

Verso una soluzione il problema del pascolo selvaggio a Cotronei, che crea disagi e danni ai cittadini dell’intera comunità del centro del Marchesato Crotonese. Stamani l’euro parlamentare del Pd, Pino Arlacchi ha incontrato il prefetto di Crotone, Vincenzo Panico, dal quale ha avuto rassicurazione che il fenomeno sarà debellato. Sul tema si è tenuto ieri sera un consiglio comunale in località Rivioti del paese a cui Arlacchi doveva essere presente, ma impegni istituzionali non gli avevano consentito di partecipare.

Leggi tutto...
 

Arlacchi: "Italia non rinunci a investire in Afghanistan"

(AGI) - Bruxelles, 23 giu. 2011 - La svolta di Obama sull'Afghanistan e' un fatto rilevante, ma l'Italia non deve abbandonare il suo impegno nel Paese, soprattutto dal punto di vista degli investimenti economici. E' l'opinione espressa da Pino Arlacchi, presidente del gruppo europarlamentari per l'Afghanistan, e relatore sulle strategie dell'Ue. "Herat in particolare - sottolinea Arlacchi - e' una zona ricca di risorse petrolifere e naturali nella quale i cinesi stanno investendo moltissimo. Noi invece siamo in ritardo". "Nel suo recente viaggio in Italia - ricorda - il governatore Daud Shah Saba ha invitato le nostre aziende a impegnarsi in quei territori, si tratta di una occasione da non perdere".

Leggi tutto...
 

Libia: Arlacchi, "Se il Governo vuole tregua neghi basi per raid"

(AGI) - Roma, 22 giu. - L'europarlamentare del Pd Pino Arlacchi condivide l'ipotesi di una tregua umanitaria in Libia, avanzata dal ministro degli Esteri, Franco Frattini, e chiede al governo di proseguire in questa direzione negando le basi per i raid. "Chiedendo la cessazione temporanea delle ostilita' e l'apertura di un corridoio umanitario in Libia per soccorrere le vittime civili provocate anche dagli attacchi Nato, Frattini ha battuto un colpo nella giusta direzione", ha affermato Arlacchi. "Non giurerei, pero', sulla continuazione di questo corso - ha aggiunto - la cui credibilita' e' minata dal fatto di apparire come una conseguenza dei ricatti della Lega Nord sul governo. E' anche vero, pero', che la posizione aggressiva della Gran Bretagna e della Francia sulla crisi libica sta incontrando una crescente disapprovazione internazionale.

Leggi tutto...
 

Vertice OCS, fronte comune contro la droga

La voce della Russia, 15 giu.2011

di Elena Kovalenko

La ricerca delle vie dell’opposizione alla droga è diventata uno dei temi principali al vertice dell’OCS ad Astana.  Uno degli esperti mondiali di primo piano nel campo della lotta contro la criminalità organizzata e la circolazione clandestina di droga, deputato del Parlamento Europeo  Pino Arlacchi nella sua intervista a “La Voce della Russia” ha espresso la convinzione che le decisioni  prese a questo forum potrebbero avere influenza sulla lotta contro la droga a livello internazionale.

Leggi tutto...
 

Poste: Arlacchi (Pd) chiede intervento Ue su disservizi

L'Europarlamentare presenta interrogazione a Bruxelles

(ANSA) - Bruxelles, 10 giu. 2011 - La Commissione europea dovrebbe dire quali misure possono essere ''utili'' per risarcire i consumatori danneggiati dai disservizi delle Poste italiane verificatesi nei giorni scorsi. E' quanto chiede l'eurodeputato del Pd Pino Arlacchi, che ha deciso di presentare un'interrogazione parlamentare sulla vicenda.

Leggi tutto...
 

Vacche intoccabili a Cotronei

L'eurodeputato Arlacchi si attiva presso l'Ue per fronteggiare l'arroganza degli allevatori

Il Quotidiano della Calabria, 5 giu. 2011

di Giacinto Carvelli

COTRONEI - Non c’è pace tra gli ulivi (ma neanche negli altri terreni coltivati), da qualche anno, a Cotronei, popoloso comune del Marchesato crotonese. Le ragioni stanno nel fatto che alcuni allevatori, infischiandosene di divieti e di leggi, continuo a reiterare un reato che, se in altre parti d’Italia sembra ormai in disuso, a Cotronei, ed in particolare nella zona di Rivioti, sembra non sia possibile estirpare: il pascolo abusivo. I proprietari di fondi agricoli della zona, sono letteralmente esasperati, visto che capre, pecore, vacche ed altri animali invadono i loro fondi facendo razzia e provocando loro ingenti danni. Una situazione, questa, che è a conoscenza di tutte le autorità preposte, ma nonostante tutto, non si riesce a risolvere, con la conseguenza che l’esasperazione spesso trascende in liti che, in qualche occasione, solo per poco non sono sfociate in tragedie. Provate tutte le strade che prevede la legislazione nazionale, adesso gli allevatori si rivolgono all’Europa. In una sua recente visita a Cotronei, l'eurodeputato Pd per l'Italia del Sud, Pino Arlacchi, si è fatto carico del problema proponendo un’apposita interpellanza.

Leggi tutto...
 

Pascolo abusivo, interviene l'Ue

 La Gazzetta del Sud, 5 giu. 2011

Critiche alle forze dell'ordine e alle istituzioni ritenute "assenti"

Cotronei - Arriva addirittura a livello d'interlocuzione europea l'annosa vicenda del pascolo abusivo che, ormai da decenni, assilla i proprietari dei fondi agricoli di località Rivioti costretti a subire la privazione del diritto di proprietà sui loro terreni, sistematicamente invasi da capi di bestiame bovini ed ovini nonostante recinzioni e cancelli.
Sul fenomeno si registra infatti una dura presa di posizione dell'eurodeputato del Partito democratico per l'Italia del Sud, Pino Arlacchi, che annuncia un suo prossimo intervento presso l'Unione europea «per far intervenire d'urgenza l'Olaf, il servizio di repressione degli abusi dei fondi europei», ed una sua richiesta d'incontro al prefetto di Crotone, «per chiedere conto dei comportamenti delle forze dell'ordine riguardo all'intera questione».

Leggi tutto...
 

Arlacchi: "Basta fondi europei per vacche sacre"

ANSA - Cotronei (Crotone), 4 giu. 2011 - ''La prepotenza di un paio di piccoli delinquenti che fanno scorazzare il loro bestiame distruggendo diritti e cose altrui nel territorio di Cotronei, in provincia di Crotone, deve cessare''. Lo afferma in una nota l'eurodeputato Pd per l'Italia del Sud, Pino Arlacchi, calabrese di nascita.

Leggi tutto...
 

Strane proposte all’ombra di 800 miliardi di dollari

La voce della Russia, 3 giu.2011

Viktor Ivanov, capo dell’Agenzia antidroga della Russia, ha detto che il rapporto con cui le Nazioni propongono la liberalizzazione delle droghe per nascondere il proprio fallimento rappresenta un incoraggiamento ai baroni della droga. Il traffico degli stupefacenti rappresenta un business di 800 miliardi di dollari e questo spiega tante cose.

Stupisce pero’ che fra i firmatari del documento vi siano parecchi ex, fra cui Kofi Annan e gli ex presidenti di Messico, Colombia e Brasile.

Leggi tutto...
 


Pagina 31 di 38
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

I luoghi comuni sui migranti

 La Repubblica, 31 agosto 2017 Lettera al Direttore CARO direttore, mi permetto di dissentire dalle critiche alla sinistra italiana avanzate martedì dal...

Articoli | 06 Set 2017

Nessuno vuole morire per Kiev. Ed è giusto.

Panorama, 23 feb. 2015 Nella crisi ucraina c'è chi cerca un nemico a tutti i costi, in un delirio antirusso. Ma...

Articoli | 19 Feb 2015

Non armare l'Ucraina

Roma, 9 feb. 2015 di Pino Arlacchi La crisi ucraina è iniziata un anno fa, ed è evidente che la Russia sta...

Articoli | 09 Feb 2015

Tsipras, Arlacchi: "Il mondo sta con lui. Ecco le ragioni politiche, etiche ed economiche"

Roma, 7 feb. 2015 di Pino Arlacchi Uno schieramento larghissimo, che va dai premi Nobel ai maggiori economisti, di destra e di...

Articoli | 08 Feb 2015

Il teatrino incivile dell'informazione italiana

Roma, 30 gen. 2015 di Pino Arlacchi La qualità dell'informazione italiana ha seguito la stessa traiettoria del declino del PIL. Con la...

Articoli | 31 Gen 2015

Draghi, Arlacchi: "Il bazooka dovrebbe finanziare piano di investimenti e non le banche"

Roma, 28 gen. 2015 di Pino Arlacchi Non credo che le misure appena adottate dalla BCE avranno gli stessi effetti del Quantitative...

Articoli | 28 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: " Se Syriza vincerà le elezioni la sua vittoria sarà di grande aiuto"

Il successo di Syriza ci aiuterà a creare un'Europa più vicina al cuore dei suoi cittadini.  Roma, 21 gen. 2015 di...

Articoli | 25 Gen 2015

Terrorismo: qualche cifra scomoda

Dei 2.682 attentati avvenuti nell’Unione europea tra il 2006 e il 2013 solo 16 (lo 0,6 per cento) è di...

Articoli | 22 Gen 2015

Terrorismo e disinformazione: lutti selettivi

Il 95% delle vittime del terrorismo sono musulmani, ma noi piangiamo solo quelle di casa nostra. di Pino Arlacchi, 13...

Articoli | 13 Gen 2015

Arlacchi:"Non facciamo il gioco dei terroristi. Islam e Occidente non c'entrano nulla"

Roma, 8 gen 2015 di Pino Arlacchi In campo non ci solo i terroristi che dicono di uccidere in nome dell'Islam e...

Articoli | 08 Gen 2015

Newsletter


Chi è Online

 119 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info