Interrogazioni presentate

In questa sezione è possibile leggere le interrogazioni parlamentari presentate, anche insieme ad altri miei colleghi eurodeputati, nell'ambito della mia attività al Parlamento europeo.



Uso sistematico della tortura nei centri di detenzione afghani finanziati dalla comunità internazionale

E-mail Stampa PDF

31 ottobre 2011

Secondo una relazione delle Nazioni Unite che risale al 10 ottobre 2011, in Afghanistan l'uso della tortura nei confronti dei detenuti è «sistematico».

A livello globale, la relazione dell'ONU rappresenta attualmente la visione più completa del sistema di detenzione in Afghanistan. Descrive un quadro devastante degli abusi perpetrati durante gli interrogatori dagli operatori di polizia e dei servizi d'informazione afgani, nonostante i donatori degli Stati Uniti e dell'UE garantiscano la formazione e sovvenzionino quasi per intero il bilancio dei ministeri afgani che gestiscono i centri di detenzione.

La relazione non valuta se gli operatori internazionali fossero a conoscenza di tali abusi; tuttavia, poiché è difficile credere che i finanziamenti destinati dalla comunità internazionale ai centri di detenzione afgani siano stati erogati in totale assenza di controllo e di vigilanza, tale frequente ricorso alla tortura suscita seri interrogativi sulla potenziale complicità o sulla negligenza degli operatori internazionali.

Leggi tutto...
 

Programma di protezione dei testimoni EULEX

E-mail Stampa PDF

31 ottobre 2011

Nella propria risposta all’interrogazione E-004539/2011 del 10 maggio 2011 (presentata da Pino Arlacchi) sulla tutela dei testimoni e dei giudici in Kosovo, l’Alto rappresentante/vicepresidente ha dichiarato: «EULEX ha costituito un'unità per la sicurezza dei testimoni altamente qualificata, in grado di offrire protezione ad hoc, trasferendoli eventualmente in altri paesi. L’esperienza ha dimostrato che la missione è in grado di trattare casi problematici e di alto livello che comportino tale tipo di protezione».

Agim Zogaj, testimone chiave nel processo per crimini di guerra nei confronti di Fatmir Limaj, un ex comandante dell’esercito di liberazione del Kosovo (ora tra i più influenti uomini politici del paese), è stato trovato morto la scorsa settimana nella città tedesca di Duisburg.

Fatmir Limaj è agli arresti domiciliari dallo scorso settembre, in attesa di essere processato per aver ucciso e torturato prigionieri serbi e albanesi durante la guerra in Kosovo. Agim Zogaj era stato inserito nel programma di protezione dei testimoni nell’ambito della missione dell’Unione europea sullo Stato di diritto in Kosovo (EULEX).

Leggi tutto...
 

VP/HR - USD 53 million sale of arms from the US to Bahrain

E-mail Stampa PDF

24 October 2011

More than a dozen US and European human rights and arms control groups are urging the US Congress to block a proposed USD 53 million arms sale to Bahrain, mostly armoured Humvees, which could conceivably be used by the kingdom’s security forces against protestors.
This sale is the first proposed by the US Government since the Government of Bahrain cracked down last February on hundreds of thousands of people peacefully demanding greater political freedom . Since that time, Bahraini security forces have continued to brutally suppress protests and undertaken a relentless programme of retribution. In mid-March the Government declared a ‘state of national safety’ which put the Bahraini Defence Force (BDF), the recipient of the proposed arm delivery, in charge of suppressing the largely peaceful protest.

Leggi tutto...
 

Maastricht delle pari opportunità

E-mail Stampa PDF

21 ottobre 2011

Nella sua comunicazione sull’uguaglianza tra uomini e donne del 2010, la Commissione ha sottolineato l’impatto positivo che l’uguaglianza di genere ha sullo sviluppo economico.

Nell'ambito dell’Unione europea, la strategia 2020 non prevede tuttavia alcun obiettivo dedicato espressamente alla parità di genere.

Leggi tutto...
 

Diffusione del bilancio di genere

E-mail Stampa PDF

21 ottobre 2011

Ai sensi dell’articolo 3, paragrafo 3, del trattato sull’Unione europea «L’Unione (..) combatte le discriminazioni e promuove la parità tra uomini e donne».

Il bilancio di genere costituisce uno strumento centrale per promuovere la parità fra generi e consiste, infatti, nell’adottare una valutazione d’impatto sul genere delle politiche di bilancio, integrando la prospettiva di genere a tutti i livelli delle procedure di bilancio e ristrutturando le entrate e le uscite al fine di promuovere l’uguaglianza tra uomini e donne.

Leggi tutto...
 

Attività di sensibilizzazione della Commissione riguardo alle politiche di genere

E-mail Stampa PDF

21 ottobre 2011

Nella strategia per la parità tra donne e uomini 2010-2015, la Commissione europea si è impegnata a migliorare la parità di trattamento tra gli uomini e le donne, rivolgendo un'attenzione particolare alla promozione di buone pratiche in materia di redistribuzione dei ruoli attribuiti ai sessi nel settore della gioventù, dell'istruzione, della cultura e dello sport. A questo proposito, una particolare attenzione va prestata al mondo dei media e dei mezzi di comunicazione.

La risoluzione del Parlamento europeo del 2008 sull'impatto del marketing e della pubblicità sulla parità tra uomini e donne (P6_TA(2008)0401), invita, tra gli altri, il Consiglio, la Commissione e gli Stati membri a lanciare campagne di sensibilizzazione contro gli insulti a sfondo sessista o le immagini degradanti della donna e dell'uomo nella pubblicità e nel marketing.

Leggi tutto...
 

Delays in delivery of aid to Tunisia and Egypt

E-mail Stampa PDF

15 September 2011

In May 2011, the world's richest countries agreed a multibillion-dollar aid package for Tunisia and Egypt to support their transition to democracy and their economic reforms. During their summit in Deauville, the G8 members pledged to provide a combination of debt relief, aid and assistance to the two Arab countries ‘to help build their democracies’.

In the meantime the European Commission President, José Manuel Barroso, announced that on top of the EUR 5.7 billion already allocated for the period 2011-2013 from the European Neighbourhood Policy, additional funding of EUR 1.24 billion would be transferred from other existing resources in support of the ENP. In addition to that, the European Council agreed to High Representative Ashton's proposal to increase EIB (European Investment Bank) lending to the Southern Mediterranean by EUR 1 billion over the same period.

Leggi tutto...
 

Approval of operations carried out in Israel to check conformity with the marketing standards applicable to fresh fruit and vegetables prior to import into the EU

E-mail Stampa PDF

22 July 2011

Commission Regulation (EC) 606/2003 extended approval to operations carried out in Israel to check conformity with the marketing standards applicable to fresh fruit and vegetables. Commission Regulations (EC) 1580/2007 and 543/2011 renewed that approval. The approval recognises that Israel implements marketing standards that are equivalent to Community marketing standards and obliges Member State inspection bodies to assign less risk of non-conformity to Specific Marketing Standards products exported by Israel, provided such products are accompanied by a conformity certificate issued by Israel’s approved inspection body as defined by these Regulations. The approval also enables Member State inspection bodies to limit the number of conformity checks they carry out on such products to a small percentage of randomly selected consignments, thereby conserving their own resources and providing practical benefits to their importers and exporters.

Leggi tutto...
 

Livello di attuazione dei Programmi operativi regionali in Calabria

E-mail Stampa PDF

15 luglio 2011

I dati relativi all'attuazione dei programmi operativi regionali (POR) 2007-2013 della Regione Calabria appaiono particolarmente preoccupanti stando all'ultimo monitoraggio della spesa al 31 dicembre 2010.

Sulla base dei risultati dell'ultimo Comitato di Sorveglianza del POR, può la Commissione dirci se sono stati appurati passi in avanti nella certificazione della spesa e se ritiene necessario prendere iniziative per stimolare un'accelerazione delle procedure di attuazione del POR in Calabria?

Leggi tutto...
 

Maryam Bahreman's detention in Iran

E-mail Stampa PDF

20 June 2011

According to the information received from several NGOs, the women’s rights activist Maryam Bahreman was arrested on 11 May 2011 in Shiraz. Security force officers from the Intelligence Ministry went to her house with a detention order. They reportedly arrested her on the charge of ‘action against national security’.
Maryam Bahreman is a social activist and a member of ‘One million signatures’.

Leggi tutto...
 


Pagina 5 di 8
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

I luoghi comuni sui migranti

 La Repubblica, 31 agosto 2017 Lettera al Direttore CARO direttore, mi permetto di dissentire dalle critiche alla sinistra italiana avanzate martedì dal...

Articoli | 06 Set 2017

Nessuno vuole morire per Kiev. Ed è giusto.

Panorama, 23 feb. 2015 Nella crisi ucraina c'è chi cerca un nemico a tutti i costi, in un delirio antirusso. Ma...

Articoli | 19 Feb 2015

Non armare l'Ucraina

Roma, 9 feb. 2015 di Pino Arlacchi La crisi ucraina è iniziata un anno fa, ed è evidente che la Russia sta...

Articoli | 09 Feb 2015

Tsipras, Arlacchi: "Il mondo sta con lui. Ecco le ragioni politiche, etiche ed economiche"

Roma, 7 feb. 2015 di Pino Arlacchi Uno schieramento larghissimo, che va dai premi Nobel ai maggiori economisti, di destra e di...

Articoli | 08 Feb 2015

Il teatrino incivile dell'informazione italiana

Roma, 30 gen. 2015 di Pino Arlacchi La qualità dell'informazione italiana ha seguito la stessa traiettoria del declino del PIL. Con la...

Articoli | 31 Gen 2015

Draghi, Arlacchi: "Il bazooka dovrebbe finanziare piano di investimenti e non le banche"

Roma, 28 gen. 2015 di Pino Arlacchi Non credo che le misure appena adottate dalla BCE avranno gli stessi effetti del Quantitative...

Articoli | 28 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: " Se Syriza vincerà le elezioni la sua vittoria sarà di grande aiuto"

Il successo di Syriza ci aiuterà a creare un'Europa più vicina al cuore dei suoi cittadini.  Roma, 21 gen. 2015 di...

Articoli | 25 Gen 2015

Terrorismo: qualche cifra scomoda

Dei 2.682 attentati avvenuti nell’Unione europea tra il 2006 e il 2013 solo 16 (lo 0,6 per cento) è di...

Articoli | 22 Gen 2015

Terrorismo e disinformazione: lutti selettivi

Il 95% delle vittime del terrorismo sono musulmani, ma noi piangiamo solo quelle di casa nostra. di Pino Arlacchi, 13...

Articoli | 13 Gen 2015

Arlacchi:"Non facciamo il gioco dei terroristi. Islam e Occidente non c'entrano nulla"

Roma, 8 gen 2015 di Pino Arlacchi In campo non ci solo i terroristi che dicono di uccidere in nome dell'Islam e...

Articoli | 08 Gen 2015

Newsletter


Chi è Online

 198 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info