Maryam Bahreman's detention in Iran

E-mail Stampa PDF

20 June 2011

According to the information received from several NGOs, the women’s rights activist Maryam Bahreman was arrested on 11 May 2011 in Shiraz. Security force officers from the Intelligence Ministry went to her house with a detention order. They reportedly arrested her on the charge of ‘action against national security’.
Maryam Bahreman is a social activist and a member of ‘One million signatures’.

She has been active in promoting women’s rights for several years. Her lawyer disclosed that she has been subjected to an interrogation relating to her human rights activities and in particular to her recent attendance at the 55th session of the UN Commission on the Status of Women conference in New York in March of this year. The judicial procedure against her will start only after the interrogation has finished. She is at serious risk: torture or other ill-treatment of detainees in Iran is common, and is often used to force them to make ‘confessions', often televised, which can be used as evidence against them in court, in violation of the prohibition of torture and Article 14 of the International Covenant on Civil and Political Rights (ICCPR), to which Iran is a state party.
1. Is the Commission aware of the Bahreman case? What steps does the Commission intend to adopt in response to these serious violations of freedom of expression and association?
2. What preventive measures will the Commission take to protect the health of Maryam Bahreman and all human rights activists in Iran also in the light of the Declaration on Human Rights Defenders adopted on December 9, 1998 by the United Nations General Assembly?

E-006356/2011

Question for written answer
to the Commission
Rule 117
Pino Arlacchi (S&D), María Muñiz De Urquiza (S&D), Róża Gräfin von Thun und Hohenstein (PPE), Gabriele Albertini (PPE), Fiorello Provera (EFD), Potito Salatto (PPE), Joanna Senyszyn (S&D), Britta Thomsen (S&D), Jaroslav Paška (EFD), Anne Delvaux (PPE), Norica Nicolai (ALDE), Charles Tannock (ECR), Marita Ulvskog (S&D), Marietta Giannakou (PPE), Giommaria Uggias (ALDE), Monica Luisa Macovei (PPE), Nicole Sinclaire (NI), Zuzana Roithová (PPE), Alexandra Thein (ALDE), Raül Romeva i Rueda (Verts/ALE), Baroness Sarah Ludford (ALDE), Boris Zala (S&D), Vincent Peillon (S&D), Sari Essayah (PPE), Mariya Nedelcheva (PPE), Frieda Brepoels (Verts/ALE), Franziska Keller (Verts/ALE), Harlem Désir (S&D), Ivo Vajgl (ALDE), Robert Rochefort (ALDE), Keith Taylor (Verts/ALE), Paul Murphy (GUE/NGL), Ulrike Lunacek (Verts/ALE)

Answer

[source:www.europarl.europa.eu]
 

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

Nessuno vuole morire per Kiev. Ed è giusto.

Panorama, 23 feb. 2015 Nella crisi ucraina c'è chi cerca un nemico a tutti i costi, in un delirio antirusso. Ma...

Articoli | 19 Feb 2015

Non armare l'Ucraina

Roma, 9 feb. 2015 di Pino Arlacchi La crisi ucraina è iniziata un anno fa, ed è evidente che la Russia sta...

Articoli | 09 Feb 2015

Tsipras, Arlacchi: "Il mondo sta con lui. Ecco le ragioni politiche, etiche ed economiche"

Roma, 7 feb. 2015 di Pino Arlacchi Uno schieramento larghissimo, che va dai premi Nobel ai maggiori economisti, di destra e di...

Articoli | 08 Feb 2015

Il teatrino incivile dell'informazione italiana

Roma, 30 gen. 2015 di Pino Arlacchi La qualità dell'informazione italiana ha seguito la stessa traiettoria del declino del PIL. Con la...

Articoli | 31 Gen 2015

Draghi, Arlacchi: "Il bazooka dovrebbe finanziare piano di investimenti e non le banche"

Roma, 28 gen. 2015 di Pino Arlacchi Non credo che le misure appena adottate dalla BCE avranno gli stessi effetti del Quantitative...

Articoli | 28 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: " Se Syriza vincerà le elezioni la sua vittoria sarà di grande aiuto"

Il successo di Syriza ci aiuterà a creare un'Europa più vicina al cuore dei suoi cittadini.  Roma, 21 gen. 2015 di...

Articoli | 25 Gen 2015

Terrorismo: qualche cifra scomoda

Dei 2.682 attentati avvenuti nell’Unione europea tra il 2006 e il 2013 solo 16 (lo 0,6 per cento) è di...

Articoli | 22 Gen 2015

Terrorismo e disinformazione: lutti selettivi

Il 95% delle vittime del terrorismo sono musulmani, ma noi piangiamo solo quelle di casa nostra. di Pino Arlacchi, 13...

Articoli | 13 Gen 2015

Arlacchi:"Non facciamo il gioco dei terroristi. Islam e Occidente non c'entrano nulla"

Roma, 8 gen 2015 di Pino Arlacchi In campo non ci solo i terroristi che dicono di uccidere in nome dell'Islam e...

Articoli | 08 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: "La proposta Tsipras sul taglio del debito non è irrealistica"

Roma, 5 gen. 2015 La proposta Tsipras sul taglio del debito greco non è irrealistica né populistica: è invece l'unica di...

Articoli | 06 Gen 2015

Newsletter


Chi è Online

 277 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info