European Parliament conf to discuss fighting with Afghan drugs

E-mail Print PDF

BRUSSELS, June 28 (Itar-Tass) — Struggle with drugs trafficking from Afghanistan is the main subject of an international conference in the European Parliament that will be attended by the director of Russia’s Federal Service for Control over the Circulation of Narcotic Drugs and Psychotropic Substances /FSKN/, Viktor Ivanov.

The conference is titled ‘The Implementation of a New Strategy for Afghanistan’ has been organized by the Group of the Progressive Alliance of Socialists and Democrats.

Apart from struggling with the flows of drugs coming out of Afghanistan, the participants in the conference will also consider international participation in the efforts to rehabilitate the Afghan economy and to reorient the Afghan farming sector from the drug crops over to normal agricultural products.

Organizationally, the gathering will split into three sections – ‘The peace process and the role of key regional and international actors’, ‘A five-year plan for eliminating opium production in Afghanistan’, and ‘New Prospects for the EU work in Afghanistan’.

The organizers have invited a number of senior officials from Kabul to attend. Their list includes Scham L. Bathija, the Senior Adviser and Minister for Economic Affairs to the President of Afghanistan, Suraja Dalil, the Minister of Public Health and Jarullah Mansoori, the Minister of Rural Rehabilitation and Development.

Viktor Ivanov is expected to take part in a discussion of the five-year plan for elimination of opium-containing cultures in Afghanistan. Other senior speakers are Pino Arlacchi, the European Parliament’s rapporteur on Afghanistan, and Jonathan Lucas, the director of the United Nations Interregional Crime and Justice Research Institute.

Ivanov addressed a presentation of the world report on narcotic drugs at the UN headquarters last week. He said in his speech there that Afghan drugs have carried away the lives of about a million people in the countries adjoining Afghanistan.

Ivanov urged the UN to put the problem of Afghan drugs on the list of issues to be discussed by the General Assembly session.

Plantations of opium poppy occupy almost 123,000 hectares of land in Afghanistan. The world total area under these’ crops’ is 195,700 hectares.

 

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...

I Padroni della Finanza Mondiale

I Padroni della Finanza Mondiale (copertina)
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

Featured Articles

Prev Next

Rapporto Bachelet: "Dati inventati o grossolanamente esagerati. Operazione contro il Venezuela"

Di seguito il mio commento per L'Antidiplomatico riguardo alle grossolane esagerazioni e falsità contenute nel Rapporto dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per...

Articoli | 15 Jul 2019

La povertà in Inghilterra e in Venezuela

La povertà in Inghilterra e in Venezuela Roma, 15 luglio 2019   Mi sto occupando in questi giorni del problema della povertà in...

Articoli | 15 Jul 2019

Anche la Merkel molla Guaidò

La notizia della normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra Venezuela e Germania, e le sue rilevanti implicazioni politiche, è stata ignorata...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump e l'Iran, le prossime mosse

Su L'Antidiplomatico continua la mia analisi sui rapporti Usa-Iran.   (https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-pino_arlacchi__trump_e_liran_le_prossime_mosse/82_29134/?fbclid=IwAR0AwpEn5ufDl53QI5Kz8XuiHJtRMEe9yDgTUDmjYAEoZjB8XF_M6Oa1jIE)   Trump e l'Iran, le prossime mosse di Pino Arlacchi | 25 giugno 2019   Senza saperlo (dati...

Articoli | 14 Jul 2019

Perché non ci sarà la guerra all'Iran

Su Il Fatto Quotidiano di oggi una mia riflessione sul perché - nonostante le continue minacce da parte degli Stati Uniti -...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump, il bullo che si vede padrino

Con questa riflessione su Trump e la criminalità organizzata riprendo la mia attività dopo una breve interruzione dovuta a un...

Articoli | 14 Jul 2019

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro di Pino Arlacchi | 3 maggio 2019 (https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/05/03/il-doppio-bluff-di-juan-guaido-nella-partita-tra-usa-e-maduro/5150545/?fbclid=IwAR3Isi3sL0jOi9DsinQx-MRRJTsUTl1f5OqJZkxjvPm5GEDxrNHelBjgoiY)   Siamo tutti Guaidó....

Articoli | 14 Jul 2019

Arlacchi: "Caracas è una città tranquilla, Maduro è più forte"

Questo è il mio contributo - pubblicato questa mattina su Il Fatto Quotidiano - contro la valanga di disinformazione che i media...

Articoli | 14 Jul 2019

Libia, l’intervento NATO che bombardò la ragione

Su Il Fatto Quotidiano di oggi ho pubblicato la seguente analisi sulle origini della crisi libica che tenta di fornire una...

Articoli | 14 Jul 2019

Il Venezuela nella morsa di Trump

In questa riflessione pubblicata stamattina su Il Fatto Quotidiano delineo i possibili sviluppi della situazione in Venezuela, e sottolineo come molto dipenda...

Articoli | 06 Apr 2019

Newsletter


Chi è Online

We have 317 guests online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info