Home »
European Parliament


Afghanistan: Arlacchi e Vajgl, "a Emergency Nobel pace"

E-mail Print PDF

(AGI) - Bruxelles, 8 giu. 2010

Emergency candidato al premio Nobel per la pace. A proporlo sono stati Pino Arlacchi e Ivo Vajgl, deputati europei del Gruppo dei Liberali e Democratici (ALDE), nel corso del seminario intitolato "A European strategy for Afghanistan between the London and Kabul conference".

Read more...
 

Diario di Kampala

E-mail Print PDF

di Pino Arlacchi, 30 mag. 2010

La Conferenza di revisione dello Statuto della Corte penale internazionale si apre domani qui a Kampala, e mi sono impegnato con i lettori del sito ad informarli sui temi di fondo che sono in ballo. Ma prima di farlo, consentitemi di comunicarvi le mie osservazioni su ciò che ho trovato in Uganda. Per un sociologo empirico come me, le impressioni dirette, ottenute in prima persona sul terreno, hanno un valore che è quasi pari all’analisi quantitativa, quella fatta di cifre e dati più o meno ufficiali su un dato contesto.

 L’Uganda è una piacevole sorpresa. Il primo impatto col paese, l’altro ieri, è stato molto positivo. Sono diventato negli anni un esperto di situazioni estreme. Dalla mia Calabria di provenienza, all’Afghanistan, all’Iran, alla Colombia, ai Balcani,al Myanmar, Laos e simili ho avuto a che fare per l’intera mia vita professionale con paesi,popoli e persone vittime del male grande e meno grande.

Read more...
 

Diario di Kampala

E-mail Print PDF

«Da anni mi batto perché la giurisdizione concreta della Corte includa quello che é stato definito come "la madre di tutti i crimini", cioè il crimine di aggressione perpetrato da singoli uomini di governo contro uno Stato estero».

di Pino Arlacchi, 29 mag.2010

Come intendo muovermi assieme ai miei colleghi parlamentari europei qui a Kampala, alla Conferenza di revisione del Trattato di Roma, che ha creato 12 anni fa la Corte penale internazionale? Da anni mi batto perché la giurisdizione concreta della Corte includa quello che é stato definito come "la madre di tutti i crimini", cioè il crimine di aggressione perpetrato da singoli uomini di governo contro uno Stato estero. Solo pochi giorni fa, il 19 maggio, il Parlamento Europeo ha approvato a larga maggioranza una coraggiosa risoluzione nella quale prende posizione proprio su questo che é il tema più scottante.

Read more...
 

Diario di Kampala

E-mail Print PDF

A Kampala in missione in pace

di Pino Arlacchi

Roma-Kampala, 28 mag. 2010

Sono in viaggio verso Kampala, Uganda, dove rappresenterò assieme ad altri quattro deputati il Parlamento Europeo in un evento che potrebbe assumere una rilevanza storica, se finirà come tutti i sostenitori della pace si stanno augurando.

Si tratta della Conferenza di revisione del Trattato di Roma, che ha istituito la Corte penale internazionale dodici anni fa. La Corte ha rappresentato un grande progresso per i diritti umani globali perché ha istituito il principio della responsabilità penale individuale per quattro mega-crimini: il genocidio, i crimini di guerra, quelli contro l’ umanità e il crimine supremo, quello di aggressione contro uno Stato sovrano.

Read more...
 

Corte Penale Internazionale; Arlacchi e Rinaldi (IdV): "Italia perde ancora di credibilità"

E-mail Print PDF

Strasburgo, 18 mag. 2010

"Un'ulteriore perdita di credibilità dell'Italia in politica estera, pur essendo stato il primo paese a firmare e tra i primi a ratificare lo Statuto di Roma che ha dato vita alla Corte Penale Internazionale già in vigore dal 2002, non ha ancora adottato le leggi interne di attuazione." Lo hanno dichiarato oggi in una nota gli europarlamentari dell'Italia dei Valori, Niccolò Rinaldi e Pino Arlacchi, a margine di un dibattito al Parlamento europeo sull'"Adesione dell'Unione alla Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, Corte penale internazionale (Statuto di Roma).

"Anche su cause così importanti per la comunità internazionale, l'Italia - affermano - non da seguito a suoi slanci iniziali."

 

Liberals and Democrats call for fresh start for Western Balkans

E-mail Print PDF

Alliance of Liberals and Democrats for Europe
(Press Release)
Brussels, 7th May 2010

Liberals and Democrats call for fresh start for Western Balkans

A delegation from the ALDE Group in the European Parliament, led by Jelko Kacin (LDS Slovenia) and Diana Wallis, Vice-President of the European Parliament (Lib Dem, UK), hosted today a regional conference in of liberal democrats in Sarajevo, bringing together leaders and senior representatives from partner parties in all countries of the Western Balkans.
The aim of the conference is to examine how the reform process in the Western Balkans can be reinforced and consolidated and how the EU integration process can be speeded up. The results of the conference will be forwarded to the Western Balkans summit in early June in Sarajevo under the Spanish EU Presidency.

Read more...
 

Afghanistan; Arlacchi (IdV): nasce "Europarlamentari per l'Afghanistan"

E-mail Print PDF

Bruxelles, 6 maggio 2010

Il Gruppo, costituito ieri sera a Bruxelles,  sarà un laboratorio di strategie e iniziative per l’Afghanistan.

«Finalmente il Parlamento Europeo ha un forum di dibattito e d'iniziativa agile e creativo, svincolato dalle procedure ufficiali, su una delle massime priorità della situazione internazionale. Il nostro gruppo servirà da stimolo per le delegazioni e le Commissioni che si occupano di Afghanistan, suggerendo e anticipando le tematiche emergenti».

Lo ha dichiarato Pino Arlacchi, europarlamentare dell'Italia dei Valori, a conclusione di un incontro di ieri sera al parlamento europeo, che ha dato i natali a un gruppo denominato "Europarlamentari  per l'Afghanistan", che vuole essere un laboratorio di elaborazione di strategie ed iniziative sull'Afghanistan, attraverso missioni di osservazione sul terreno, eventi e audizioni di esperti sui principali temi della guerra, della ricostruzione e dello sviluppo di quel paese.

Read more...
 

Afghanistan: cooperazione Russia - UE per sradicare coltivazioni di oppio

E-mail Print PDF

Produzione aumentata di 40 volte, Mosca presenta piano in 7 punti

(Adnkronos), Bruxelles, 14 apr.

L'Unione Europea e la Russia, rispettivamente primo e terzo mercato al mondo per l'eroina, vogliono collaborare con l'obiettivo di sradicare le coltivazioni di oppio in Afghanistan. A parlarne sono stati oggi a Bruxelles Pino Arlacchi, eurodeputato dell'Italia dei Valori e relatore per l'Afghanistan al Parlamento europeo, gia' direttore dell'agenzia dell'Onu per il controllo delle droghe, e Viktor Petrovich Ivanov, responsabile del Servizio federale russo per il controllo dei narcotici.

Read more...
 

Afghanistan: lotta a traffico droga, Russia vuole aiuto UE

E-mail Print PDF

ANSA - Bruxelles 14 apr. 2010

La produzione di droga in Afghanistan è aumentata di 40 volte dal 2001 e genera un giro d'affari superiore al pil di Paesi come Slovenia e Polonia. E visto che i maggiori destinatari di oppio e hashish locali sono Ue e Russia, Mosca vuole coinvolgere Bruxelles in un progetto che ha come obiettivo azzerare la produzione di stupefacenti.

"L'Afghanistan è il primo produttore di oppio ed hashish al mondo e il primo fornitore di droga per la Ue, che ne consuma 750 tonnellate all'anno, e per la Russia, che ne consuma 550", ha detto oggi il presidente del servizio federale russo per il controllo della droga, Viktor Ivanov, intervenendo al Parlamento europeo.

Read more...
 

L'Union Européenne est le plus grand marché mondial de l'héroïne

E-mail Print PDF

Bruxelles, 14 avril 2010 - RIA Novosti

L'Union Européenne est le plus grand marché mondial de l'héroïne, a déclaré mercredi le député européen Pino Arlacchi à Bruxelles lors d'une conférence de presse conjointe avec Viktor Ivanov, directeur du Service fédéral russe de contrôle des stupéfiants.

"L'UE est le marché de l'héroïne le plus important du monde, devant les Etats-Unis. Depuis les dix dernières années la Russie est devenue le troisième marché mondial de l'héroïne", a dit M. Arlacchi.

Selon le député, l'héroïne parvient aux Etats-Unis de la Colombie et du Mexique, tandis que l'héroïne arrive en Russie et dans l'UE principalement en provenance de l'Afghanistan.

Read more...
 


Page 5 of 7
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...

I Padroni della Finanza Mondiale

I Padroni della Finanza Mondiale (copertina)
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

Featured Articles

Prev Next

Hong Kong, la storia che non leggerete

Hong Kong, la storia che non leggerete di Pino Arlacchi | 18 luglio 2019   Non riportare mai la versione dell’altra parte in...

Articoli | 18 Jul 2019

Rapporto Bachelet: "Dati inventati o grossolanamente esagerati. Operazione contro il Venezuela"

Di seguito il mio commento per L'Antidiplomatico riguardo alle grossolane esagerazioni e falsità contenute nel Rapporto dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per...

Articoli | 15 Jul 2019

La povertà in Inghilterra e in Venezuela

La povertà in Inghilterra e in Venezuela Roma, 15 luglio 2019   Mi sto occupando in questi giorni del problema della povertà in...

Articoli | 15 Jul 2019

Anche la Merkel molla Guaidò

La notizia della normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra Venezuela e Germania, e le sue rilevanti implicazioni politiche, è stata ignorata...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump e l'Iran, le prossime mosse

Su L'Antidiplomatico continua la mia analisi sui rapporti Usa-Iran.   (https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-pino_arlacchi__trump_e_liran_le_prossime_mosse/82_29134/?fbclid=IwAR0AwpEn5ufDl53QI5Kz8XuiHJtRMEe9yDgTUDmjYAEoZjB8XF_M6Oa1jIE)   Trump e l'Iran, le prossime mosse di Pino Arlacchi | 25 giugno 2019   Senza saperlo (dati...

Articoli | 14 Jul 2019

Perché non ci sarà la guerra all'Iran

Su Il Fatto Quotidiano di oggi una mia riflessione sul perché - nonostante le continue minacce da parte degli Stati Uniti -...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump, il bullo che si vede padrino

Con questa riflessione su Trump e la criminalità organizzata riprendo la mia attività dopo una breve interruzione dovuta a un...

Articoli | 14 Jul 2019

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro di Pino Arlacchi | 3 maggio 2019 (https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/05/03/il-doppio-bluff-di-juan-guaido-nella-partita-tra-usa-e-maduro/5150545/?fbclid=IwAR3Isi3sL0jOi9DsinQx-MRRJTsUTl1f5OqJZkxjvPm5GEDxrNHelBjgoiY)   Siamo tutti Guaidó....

Articoli | 14 Jul 2019

Arlacchi: "Caracas è una città tranquilla, Maduro è più forte"

Questo è il mio contributo - pubblicato questa mattina su Il Fatto Quotidiano - contro la valanga di disinformazione che i media...

Articoli | 14 Jul 2019

Libia, l’intervento NATO che bombardò la ragione

Su Il Fatto Quotidiano di oggi ho pubblicato la seguente analisi sulle origini della crisi libica che tenta di fornire una...

Articoli | 14 Jul 2019

Newsletter


Chi è Online

We have 267 guests online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info