Magna Graecia in trasferta

E-mail Print PDF

Calabria Ora, 27 dic. 2012

di Gabriella Lax

Si è conclusa con successo, qualche settimana fa, la prima trasferta di alcuni reperti archeologici calabresi.

Hanno viaggiato con tutte le precauzioni per migliaia di chilometri per poi essere esposte nella sala delle adunanze del Parlamento europeo. Un grande passato davanti a noi è il titolo dell'esposizione che si prefigge di dare voce e valorizzare la cultura e la storia calabrese, per testimoniare le radici profonde di questa terra dalle quali rintracciare le stesse radici dell'Europa intera.

Tra i reperti, tutte testimonianze della cultura Magno Greca di Calabria, che sono stati esposti dal 12 al 16 novembre scorso nella mostra c'erano: il maestoso Dioscuro di Locri, il Kourus di Reggio Calabria, la Testa del Filosofo , il Toro cozzante di Sibari, l'Elmo Corinzio di Vibo Valentia e la Stele di Crotone (nota anche come Cippo di Horo sui coccodrilli, è un piccolo portafortuna risalente all'Epoca Egizia rinvenuto tra la fine degli anni 70 vicino all'ospedale San Giovanni di Dio di Crotone).

Si è trattato di un magistrale allestimento poiché, per la prima volta, i beni sono stati esposti nella sede di Bruxelles, per l'iniziativa nata dall' intesa tra il parlamentare europeo Pino Arlacchi, presidente della società in house della regione Progetto Magna Grecia e l'assessore della Regione Calabria alla Cultura Mario Caligiuri, in precedenza presentata a Catanzaro, durante la quale lo stesso assessore aveva chiarito: «Per la nostra Regione si è trattato di un grande passo in avanti nell'azione di rivalutazione del patrimonio artistico culturale che si affianca all'iniziativa Calabria Jones , promossa per gli alunni degli istituti scolastici». A Bruxelles, per l'naugurazione ufficiale oltre ad Arlacchi, al sovrintendente per i beni culturali della Calabria, Francesco Prosperetti alla sovrintendente per i beni archeologici della Calabria Simonetta Bonomi, c'era Antonella Freno, direttore generale del Progetto Magna Grecia . Secondo il parlamentare Arlacchi «Abbiamo visto la più importante manifestazione sulla valorizzazione della ricchezza archeologica della Calabria organizzata al di fuori del nostro paese. Si è trattato di una vetrina di primo piano per recuperare le vere radici dell'Europa che non sono quelle cristiane ma sono principalmente greche di cui la Calabria è testimone di primissimo piano con città-colonie come Sibari, Locri, Crotone così come l'intero Sud d'Italia».

«È  stata un esperienza altamente positiva, ci auguriamo che possa essere sola la prima di una serie - ha chiarito la Freno - i beni esposti rappresentano il fiore all'occhiello dell'identità europea». Grande successo di pubblico, grazie alle numerose visite delle delegazioni che si sono susseguite nei vari giorni. Arlacchi e la Freno hanno scelto  l'arte orafa d Michele Affidato quale simbolo della Calabria che produce e si fa apprezzare nel mondo.



 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...

I Padroni della Finanza Mondiale

I Padroni della Finanza Mondiale (copertina)
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

Featured Articles

Prev Next

Hong Kong, la storia che non leggerete

Hong Kong, la storia che non leggerete di Pino Arlacchi | 18 luglio 2019   Non riportare mai la versione dell’altra parte in...

Articoli | 18 Jul 2019

Rapporto Bachelet: "Dati inventati o grossolanamente esagerati. Operazione contro il Venezuela"

Di seguito il mio commento per L'Antidiplomatico riguardo alle grossolane esagerazioni e falsità contenute nel Rapporto dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per...

Articoli | 15 Jul 2019

La povertà in Inghilterra e in Venezuela

La povertà in Inghilterra e in Venezuela Roma, 15 luglio 2019   Mi sto occupando in questi giorni del problema della povertà in...

Articoli | 15 Jul 2019

Anche la Merkel molla Guaidò

La notizia della normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra Venezuela e Germania, e le sue rilevanti implicazioni politiche, è stata ignorata...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump e l'Iran, le prossime mosse

Su L'Antidiplomatico continua la mia analisi sui rapporti Usa-Iran.   (https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-pino_arlacchi__trump_e_liran_le_prossime_mosse/82_29134/?fbclid=IwAR0AwpEn5ufDl53QI5Kz8XuiHJtRMEe9yDgTUDmjYAEoZjB8XF_M6Oa1jIE)   Trump e l'Iran, le prossime mosse di Pino Arlacchi | 25 giugno 2019   Senza saperlo (dati...

Articoli | 14 Jul 2019

Perché non ci sarà la guerra all'Iran

Su Il Fatto Quotidiano di oggi una mia riflessione sul perché - nonostante le continue minacce da parte degli Stati Uniti -...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump, il bullo che si vede padrino

Con questa riflessione su Trump e la criminalità organizzata riprendo la mia attività dopo una breve interruzione dovuta a un...

Articoli | 14 Jul 2019

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro di Pino Arlacchi | 3 maggio 2019 (https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/05/03/il-doppio-bluff-di-juan-guaido-nella-partita-tra-usa-e-maduro/5150545/?fbclid=IwAR3Isi3sL0jOi9DsinQx-MRRJTsUTl1f5OqJZkxjvPm5GEDxrNHelBjgoiY)   Siamo tutti Guaidó....

Articoli | 14 Jul 2019

Arlacchi: "Caracas è una città tranquilla, Maduro è più forte"

Questo è il mio contributo - pubblicato questa mattina su Il Fatto Quotidiano - contro la valanga di disinformazione che i media...

Articoli | 14 Jul 2019

Libia, l’intervento NATO che bombardò la ragione

Su Il Fatto Quotidiano di oggi ho pubblicato la seguente analisi sulle origini della crisi libica che tenta di fornire una...

Articoli | 14 Jul 2019

Newsletter


Chi è Online

We have 272 guests online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info