'Ndrangheta: Arlacchi, Calabria cambi classe politica

E-mail Print PDF

ANSA - Catanzaro, 6 gen. 2010 - ''Non ha molto senso chiedersi se la bomba contro il tribunale di Reggio Calabria significhi una 'ndrangheta piu' forte o più debole di qualche tempo fa. Il vero problema è che nell' anno 2010 siamo ancora costretti ad avere a che fare con la mafia, e con il suo corredo di violenza e di corruzione che devastano la Calabria ". A sostenerlo, in una nota, è Pino Arlacchi, europarlamentare di Italia di Valori e studioso del fenomeno mafioso, secondo cui, per sconfiggere la 'ndrangheta, ''bisogna cambiare radicalmente personale politico".

 

"L'attentato - prosegue Arlacchi - ha un carattere intimidatorio. E' un avvertimento, rivolto esclusivamente a quei pezzi di magistratura e di forze dell'ordine che contrastano la 'ndrangheta. Sono infatti questi, assieme a qualche spezzone di societa' civile, gli unici ostacoli rimasti allo strapotere criminale nella regione. I capimafia sanno di avere dalla loro parte la politica calabrese, che da venti anni a questa parte si guarda bene dal muovere un dito contro di loro. Le cosche sanno di controllare direttamente almeno il 20 per cento dell' economia della regione. Sono consapevoli di contare su una rete di complicità o di acquiescenze diffuse in tutti i partiti e in tutte le istituzioni, fino ai club sportivi, alle televisioni e ai giornali".

Per Arlacchi "la 'ndrangheta ha finito col convincersi di avere diritto a governare la Calabria. Si sente in concorrenza con lo Stato, e manifesta questa sua convinzione colpendo o uccidendo, come quattro anni fa col delitto Fortugno, chiunque si opponga al suo potere. C'é un solo modo per sconfiggerla: cambiare radicalmente il personale politico alle prossime elezioni regionali, ed opporle un fronte continuo, esteso senza interruzioni dalla società civile alle forze della legalità pubblica".

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...

I Padroni della Finanza Mondiale

I Padroni della Finanza Mondiale (copertina)
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

Featured Articles

Prev Next

Hong Kong, la storia che non leggerete

Hong Kong, la storia che non leggerete di Pino Arlacchi | 18 luglio 2019   Non riportare mai la versione dell’altra parte in...

Articoli | 18 Jul 2019

Rapporto Bachelet: "Dati inventati o grossolanamente esagerati. Operazione contro il Venezuela"

Di seguito il mio commento per L'Antidiplomatico riguardo alle grossolane esagerazioni e falsità contenute nel Rapporto dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per...

Articoli | 15 Jul 2019

La povertà in Inghilterra e in Venezuela

La povertà in Inghilterra e in Venezuela Roma, 15 luglio 2019   Mi sto occupando in questi giorni del problema della povertà in...

Articoli | 15 Jul 2019

Anche la Merkel molla Guaidò

La notizia della normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra Venezuela e Germania, e le sue rilevanti implicazioni politiche, è stata ignorata...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump e l'Iran, le prossime mosse

Su L'Antidiplomatico continua la mia analisi sui rapporti Usa-Iran.   (https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-pino_arlacchi__trump_e_liran_le_prossime_mosse/82_29134/?fbclid=IwAR0AwpEn5ufDl53QI5Kz8XuiHJtRMEe9yDgTUDmjYAEoZjB8XF_M6Oa1jIE)   Trump e l'Iran, le prossime mosse di Pino Arlacchi | 25 giugno 2019   Senza saperlo (dati...

Articoli | 14 Jul 2019

Perché non ci sarà la guerra all'Iran

Su Il Fatto Quotidiano di oggi una mia riflessione sul perché - nonostante le continue minacce da parte degli Stati Uniti -...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump, il bullo che si vede padrino

Con questa riflessione su Trump e la criminalità organizzata riprendo la mia attività dopo una breve interruzione dovuta a un...

Articoli | 14 Jul 2019

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro di Pino Arlacchi | 3 maggio 2019 (https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/05/03/il-doppio-bluff-di-juan-guaido-nella-partita-tra-usa-e-maduro/5150545/?fbclid=IwAR3Isi3sL0jOi9DsinQx-MRRJTsUTl1f5OqJZkxjvPm5GEDxrNHelBjgoiY)   Siamo tutti Guaidó....

Articoli | 14 Jul 2019

Arlacchi: "Caracas è una città tranquilla, Maduro è più forte"

Questo è il mio contributo - pubblicato questa mattina su Il Fatto Quotidiano - contro la valanga di disinformazione che i media...

Articoli | 14 Jul 2019

Libia, l’intervento NATO che bombardò la ragione

Su Il Fatto Quotidiano di oggi ho pubblicato la seguente analisi sulle origini della crisi libica che tenta di fornire una...

Articoli | 14 Jul 2019

Newsletter


Chi è Online

We have 678 guests online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info