"Finito il tempo delle vacche sacre"

E-mail Print PDF

Il Quotidiano della Calabria, 25 giu. 2011

L’europarlamentare Arlacchi in prefettura a Crotone contro il pascolo selvaggio

di Giacinto Carvelli

Pino Arlacchi, eurodeputato del Pd, ha mantenuto la sua promessa di occuparsi delle “vacche sacre” che da anni stanno devastando il territorio di Cotronei, paese presilano in provincia di Crotone. Ieri Arlacchi ha effettuato un sopralluogo nelle campagne di Cotronei, dove doveva partecipare ad un apposito consiglio comunale, promosso dal sindaco Nicola Belcastro in aperta campagna, in località Riviori, una delle zone più colpite dal pascolo selvaggio; impegni istituzionali non gli hanno consentito di farlo e la visita è slittata a ieri. Nella mattinata di ieri, poi, Arlacchi si è recato dal prefetto di Crotone, Vincenzo Panico, per affrontare la questione.

“Qualcosa si sta smuovendo, e dopo tanti anni finalmente si vede uno spiraglio su questo problema che vede calpestati i diritti di molti cittadini”. Arlacchi ha annunciato che, per gli autori dei danneggiamenti, due nuclei familiari, sono in arrivo una serie di provvedimenti sanzionatori di ogni genere. “Sono state riscontrate – ha detto Arlacchi – delle violazioni alle leggi per percepire i fondi comunitari da parte di questi soggetti ed è stato subito attivato l’Olaf, l’organismo comunitario che si occupa di frodi”. Così come confermato da una nota emanata sempre ieri dalla prefettura di Crotone, è stato poi annunciato il rafforzamento dei controlli da parte delle forze dell’ordine. “Devo sottolineare – ha detto ancora Arlacchi – alle autorità regionali il fatto che il dipartimento all’Agricoltura finora non si sia mosso nonostante le molte segnalazioni ricevute”. Così come ha lamentato, lo stesso Arlacchi, la lentezza con cui anche le forze dell’ordine si sono mosse. “Lo Stato c’è – ha detto l’europarlamentare – ma ogni tanto ha bisogno di una mossa per muoversi”.

Arlacchi, poi, ha sottolineato “il comportamento esemplare della cittadinanza di Cotronei, improntato alla civiltà. Non hanno preferito prendere delle scorciatoie né si sono fatti giustizia da soli come invece hanno fatto in altre realtà, ma si sono sempre affidati agli organi dello Stato e atteso, anche se tanto tempo, che loro rispondessero a queste sollecitazioni”.

Infine, Arlacchi ha sottolineato che “anche se dietro non c’è la mafia, ma piccoli delinquenti, il fenomeno è altrettanto grave, visto che incide sui diritti di buona parte della popolazione che si vede danneggiati i suoi terreni. Per i proprietari delle mandrie allo stato brado, che tanta devastazione hanno provocato, saranno revocati i fondi percepiti dall’Europa, dei quali si chiederà la restituzione e dovranno rispondere anche di altre pesanti accuse”. Il tempo delle “vacche sacre”, in quanto intoccabili, a Cotronei sembra essere finito.

 

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...

I Padroni della Finanza Mondiale

I Padroni della Finanza Mondiale (copertina)
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

Featured Articles

Prev Next

Hong Kong, la storia che non leggerete

Hong Kong, la storia che non leggerete di Pino Arlacchi | 18 luglio 2019   Non riportare mai la versione dell’altra parte in...

Articoli | 18 Jul 2019

Rapporto Bachelet: "Dati inventati o grossolanamente esagerati. Operazione contro il Venezuela"

Di seguito il mio commento per L'Antidiplomatico riguardo alle grossolane esagerazioni e falsità contenute nel Rapporto dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per...

Articoli | 15 Jul 2019

La povertà in Inghilterra e in Venezuela

La povertà in Inghilterra e in Venezuela Roma, 15 luglio 2019   Mi sto occupando in questi giorni del problema della povertà in...

Articoli | 15 Jul 2019

Anche la Merkel molla Guaidò

La notizia della normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra Venezuela e Germania, e le sue rilevanti implicazioni politiche, è stata ignorata...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump e l'Iran, le prossime mosse

Su L'Antidiplomatico continua la mia analisi sui rapporti Usa-Iran.   (https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-pino_arlacchi__trump_e_liran_le_prossime_mosse/82_29134/?fbclid=IwAR0AwpEn5ufDl53QI5Kz8XuiHJtRMEe9yDgTUDmjYAEoZjB8XF_M6Oa1jIE)   Trump e l'Iran, le prossime mosse di Pino Arlacchi | 25 giugno 2019   Senza saperlo (dati...

Articoli | 14 Jul 2019

Perché non ci sarà la guerra all'Iran

Su Il Fatto Quotidiano di oggi una mia riflessione sul perché - nonostante le continue minacce da parte degli Stati Uniti -...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump, il bullo che si vede padrino

Con questa riflessione su Trump e la criminalità organizzata riprendo la mia attività dopo una breve interruzione dovuta a un...

Articoli | 14 Jul 2019

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro di Pino Arlacchi | 3 maggio 2019 (https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/05/03/il-doppio-bluff-di-juan-guaido-nella-partita-tra-usa-e-maduro/5150545/?fbclid=IwAR3Isi3sL0jOi9DsinQx-MRRJTsUTl1f5OqJZkxjvPm5GEDxrNHelBjgoiY)   Siamo tutti Guaidó....

Articoli | 14 Jul 2019

Arlacchi: "Caracas è una città tranquilla, Maduro è più forte"

Questo è il mio contributo - pubblicato questa mattina su Il Fatto Quotidiano - contro la valanga di disinformazione che i media...

Articoli | 14 Jul 2019

Libia, l’intervento NATO che bombardò la ragione

Su Il Fatto Quotidiano di oggi ho pubblicato la seguente analisi sulle origini della crisi libica che tenta di fornire una...

Articoli | 14 Jul 2019

Newsletter


Chi è Online

We have 386 guests online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info