Porti: Stati generali Gioia Tauro, primo nonostante 'ndrangheta.

E-mail Print PDF

Da pm giudizi positivi sicurezza. Serve più impegno per sviluppo

(ANSA) - GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), 13 DIC - "Il porto di Gioia Tauro è gravato dalla 'ndrangheta, che è asfissiante. E nonostante tutto è il primo in Italia. Pensate cosa potrebbe essere se riuscissimo a debellare la 'ndrangheta''. A dirlo è stato il procuratore di Reggio Calabria Federico Cafiero De Raho intervenendo agli "Stati Generali del Porto", iniziativa ideata e coordinata dall'eurodeputato del Pd Pino Arlacchi e giunta alla seconda edizione.

Alla sessione dedicata alla sicurezza è intervenuto anche il procuratore di Palmi Giuseppe Creazzo secondo il quale, grazie all'azione di contrasto della magistratura e delle forze dell'ordine si è ridotta la percentuale dei traffici di contrabbando mentre si registrano sequestri importanti di cocaina, basti pensare che negli ultimi 3 anni ne sono stati sequestrati quasi 4 tonnellate.

Nel corso degli "Stati generali" è stato fatto il punto su quello che è stato e quello che dovrebbe essere fatto per stabilizzare il transhipment e far decollare il retro porto ed è stata discussa la Zona economica speciale, illustrata nei suoi dettagli come strumento di incentivazione allo sviluppo dall'amministratore delegato di Mct Domenico Bagalà.

All'appuntamento hanno partecipato rappresentanti della Regione, i sindaci dell'area, le dogane, le organizzazioni sindacali, l'Autorità Portuale e le imprese. Un'occasione, l'appuntamento ideato da Arlacchi, per proseguire il confronto avviato lo scorso anno e finalizzato a verificare l'attuazione del "decalogo" di impegni sottoscritti nell'ambito della prima edizione: creazione della Zona economica speciale, istituzione dello Sportello unico investitori per l'area retro portuale, promozione internazionale del porto e del retro-porto, riconoscimento del ferro-bonus e sistemi incentivanti per l'area retro portuale, revisioni delle concessioni agli operatori dell'area portuale, eliminazione del vincolo ambientale sull'area industriale, realizzazione del gateway ferroviario e delle infrastrutture portuali e ferroviarie previste dall'Apq per Gioia Tauro, realizzazione di tariffe ferroviarie più competitive da parte di Rfi, istituzione di un referente unico interministeriale presso la Presidenza del Consiglio, certificazione di sicurezza interna ed esterna realizzata da Unicri. Dal dibattito è emerso come si sta lavorando per l'Apq, ma resta tutto fermo sul ferro-bonus e sul gateway ferroviario, mentre la stessa Zes resta ancora più che un'ipotesi e basta. Sulla riduzione delle tasse di ancoraggio e delle accise sul carburante si aspettano iniziative dello Stato che - è stato ribadito - sembra un'entità astratta, lontana dai problemi concreti del porto.

Sulla sicurezza, la valutazione di Cafiero De Raho e Creazzo è stata, tutto sommato, positiva. Nel porto di Gioia Tauro, collocato in una zona ad alta densità mafiosa, è stato rilevato, esistono comunque azioni ed interventi delle forze dell'ordine capaci di ridurre i rischi di infiltrazioni mafiose, ma non di abbatterle completamente. L'attenzione, è stato detto, resta alta ma occorre la collaborazione di tutti gli imprenditori dell'area.

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...

I Padroni della Finanza Mondiale

I Padroni della Finanza Mondiale (copertina)
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

Featured Articles

Prev Next

L'Eredità di Giovanni Falcone ed i rischi del presente

L'Antidiplomatico 23 Maggio 2020   “Potrei fare a meno di tanti colleghi, ma non potrei mfare a meno di Pino Arlacchi” Giovanni Falcone Il...

Articoli | 23 May 2020

Ora attenti a questa Finanza predatoria

Il Fatto Quotidiano 21 Maggio 2020 Lo scenario di queste settimane richiama per certi versi quello del “golpe dello spread” che...

Articoli | 21 May 2020

"Dietro l'aggressione imperiale contro il Venezuela c'è un racket mafioso

L'Antidiplomatico 12 Maggio 2020 L’ ultima aggressione al Venezuela, la sesta in due anni, è appena fallita. Gli Stati Uniti hanno...

Articoli | 13 May 2020

Gli Stati Uniti dal governo mondiale alla protezione mafiosa

La Fionda, 7 Maggio 2020 In questi tempi arroventati, si cercano i precedenti della crisi attuale e si discute molto, perciò,...

Articoli | 10 May 2020

Conte difende il nostro paese dai figli di Troika

Il Fatto Quotidiano, 7 Maggio 2020 In questi tempi di fuoco, l’unico uomo di governo che pare aver capito qual è...

Articoli | 10 May 2020

Pino Arlacchi all'Antidiplomatico: "Un Piano B prima che la finanza predatoria colpisca l'Italia"

L'Antidiplomatico, 25 Aprile 2020 Professore, come commenta l’ accordo del Consiglio Europeo dell’ altro ieri che ratifica le conclusioni dell’ Eurogruppo...

Articoli | 10 May 2020

Pino Arlacchi - Il nuovo ordine mondiale (che non ci sarà)

L'Antidiplomatico, 24 Aprile 2020 Circola una retorica sensazionalista che vede la sindrome del Coronavirus come una svolta radicale della storia moderna:...

Articoli | 10 May 2020

L’anomalia italiana è la Lombardia

Il Fatto Quotidiano, 9 Aprile 2020 L’anomalia dell’alto numero di decessi italiani per coronavirus rispetto a quelli del resto del mondo...

Articoli | 10 May 2020

Arlacchi: «A Miami i soldi della corruzione venezuelana"

Arlacchi: «A Miami i soldi della corruzione venezuelana

Il Periodista, 1 Aprile 2020 di Ruggero Tantulli. Il Periodista ha chiesto a Pino Arlacchi, ex vicesegretario dell'Onu e architetto della...

Articoli | 10 May 2020

Cina e Stati Uniti: la grande sfida alla pandemia mondiale

Il Fatto Quotidiano, 30 Marzo 2020 Pechino ha preso il problema per le corna, scegliendo la guerra al Covid. Una decisione...

Articoli | 10 May 2020

Newsletter


Chi è Online

We have 154 guests online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info