Dicono di me


Perché Arlacchi

E-mail Stampa PDF

Teleradioerre.it, 18 mag. 2014

L'editoriale di Micky De Finis

Salve.

Se qualcuno non ancora lo ha compreso è meglio ribadirlo sino alla noia: in questa nostra Italia le cupole non sono mai state abbattute, anzi si sono riprodotte ed agiscono in maniera disinvolta, sotto il sole pallido dell’Expo di Milano.

Tangenti, ruberie, affari loschi e squallidi. Tutto come se nulla fosse mentre il Paese si interroga per l’Europa, perché tra un po’ si vota.

Allo sconforto di queste notizie così laceranti, che spezzano le speranze dei giovani e rimandano in alto mare le aspettative di una nazione ormai in affanno, si aggiunge poi lo scontro interno alla magistratura milanese, assolutamente inopportuno perché il momento è grave e se anche i magistrati perdono la necessaria serenità, rimane difficile riprendere il governo di una situazione che è esplosa ma che va comunque gestita.

Che Bruti Liberati e Robledo non possano più coesistere nello stesso ufficio è chiaro come il sole, d’altro canto come può lavorare in serenità un procuratore sconfessato dal suo aggiunto? Ma è il Consiglio Superiore della Magistratura che deve restituire serenità a quegli uffici giudiziari che hanno messo le mani su una nuova tangentopoli, una vergogna che ci riporta ai primi posti nella classifica dei paesi in cui crescono le imprese che fabbricano corruttele.

I politici corrotti sono la nuova mafia, dice senza giri di parole Pino Arlacchi, un deputato europeo che di mafia se ne intende perché è una vita che la combatte.

Leggi tutto...
 

Arlacchi, una lettera a Renzi lo voleva come capolista

E-mail Stampa PDF

Secondo nome del Pd dopo Emiliano

Il Quotidiano della Calabria, 2 apr. 2014

Gioia Tauro – Il 7 aprile la direzione nazionale del Pd deciderà le liste per le elezioni europee. Il capolista sarà l’attuale sindaco di Bari Michele Emiliano. Al secondo posto l’eurodeputato calabrese Pino Arlacchi ed a seguire altri nomi tra i quali Mario Pirillo e forse anche Massimo Canale. Nei giorni scorsi alcuni deputati tra cui Magorno, Censore e Capozzolo ma anche decine di consiglieri regionali calabresi, campani, pugliesi e lucani e circa un centinaio tra consiglieri provinciali e sindaci, avevano inviato a Renzi una lettera sostenendo la candidatura di Arlacchi capolista. Il rischio di uno scontro tutto interno è stato però superato tra gli stessi Arlacchi ed Emiliano. «Arlacchi - si legge nella missiva inviata a Renzi - si è dedicato a rappresentare bisogni e problemi dei nostri territori presso il Parlamento e la Commissione europea e risulta al primo posto nella classifica del rendimento parlamentare tra i deputati europei del Pd.

Leggi tutto...
 

Due libri al mese…seguendo le regioni!

E-mail Stampa PDF

www.wakeupnews.eu

Recensione di Marina Cabiati, 22 giu.2011

Proponiamo ai nostri lettori la recensione del libro Gli uomini del disonore a cura del sito Wake Up News.

Per il quarto appuntamento della nostra rubrica “Due libri al mese…seguendo le regioni”, non solo sono state scelte ancora una volta due regioni molto distanti tra di loro – non soltanto geograficamente – come Piemonte e Calabria, ma anche due libri completamente diversi per stile e genere.

Leggi tutto...
 

No-nonsense MEP

E-mail Stampa PDF

EuropeanVoice.com

11 November 2010

Italian MEP pulls no punches in Afghanistan report.

Pino Arlacchi is a liberal Italian MEP who arrived at the European Parliament last year with an extraordinary record of achievements.

He is a sociologist specialising in the study of organised crime who in the 1980s began looking at the mafia in his native Calabria and has since studied their habits in Sicily and elsewhere (including a book on why the mafia is not in Sardinia).

Leggi tutto...
 

Crime-fighting Calabrian

E-mail Stampa PDF

European Voice, 10 February 2011

By  Alvise Armellini and Cristina Marconi

Pino Arlacchi is not afraid to take risks and has some very grand plans.
Even to his detractors, Pino Arlacchi is a man of extraordinary qualities. As a budding sociologist in the late 1970s, he published ground-breaking research on the Mafia's entrepreneurial skills – three decades before Roberto Saviano's “Gomorrah” became a worldwide sensation. In the 1980s, as he rose through the ranks of academia, he entered the inner circle of Italy's anti-Mafia movement, striking up friendships with iconic figures such as Giovanni Falcone and Paolo Borsellino, two pioneering magistrates whose murder by the Mafia shocked the nation in 1992.

In the aftermath of those tragedies, he entered politics, serving in both chambers of the Italian parliament for the formerly communist Left Democratic Party (PDS). This earned Arlacchi, a father of two, death threats from Totò Riina, the jailed head of Cosa Nostra. “Until then, I had fought the Mafia by crafting the bullets that others used to shoot. Now it was time for me to take the gun into my own hands. I was no longer, and could no longer be, just a professor,” he recounts, dramatically, on his website.

Tana de Zulueta, a former correspondent for The Economist (a sister publication of European Voice) and a colleague in the Italian parliament, says that top magistrates and policemen looked up to Arlacchi. “He had the trust, the friendship and the attention of these people, who saw him as somebody who could bring a wider perspective on criminal matters,” she says.

Leggi tutto...
 

Criminalità: Arlacchi in Cina per affrontare tema

E-mail Stampa PDF

24 ottobre 2009

(ANSA) - CATANZARO, 24 OTT - L'eurodeputato Pino Arlacchi sarà in Cina fino al 29 ottobre, ospite dell' Università di Pechino, per fondare una nuova associazione internazionale, che si occuperà di crimine organizzato, terrorismo, corruzione e traffici illeciti.

Leggi tutto...
 

The forces of peace are stronger than those we fear

E-mail Stampa PDF

Times of Malta
Friday, 16th October 2009

Kristina Chetcuti

Terrorism thrives on the ability to inspire fear in people and if it is not sensationalised, there is no incentive for the terrorist, according to a renowned scholar who assured there is no need to live in fear.

Leggi tutto...
 

Tradotto in francese l'ultimo volume di Pino Arlacchi

E-mail Stampa PDF

10 luglio 2009

(ANSA) - CATANZARO, 10 LUG - L' ultimo volume di Pino Arlacchi, eurodeputato di Italia dei Valori ed esperto di sicurezza internazionale, "L'inganno e la paura. Il mito del caos globale", edito in Italiano da Il Saggiatore, sarà pubblicato in lingua francese da CNRS Editions, uno dei più prestigiosi editori scientifici europei, espressione del Consiglio nazionale delle ricerche della Francia.

Leggi tutto...
 

Terrorismo e Dintorni - Chi Grida: "Al Lupo"?

E-mail Stampa PDF

Pino Arlacchi e le speculazioni sui nostri timori.

Famiglia Cristiana
n.19 ; 3 - 10 MAGGIO 2009
di Fulvio Scaglione

Quante volte abbiamo pensato che questo nostro pianeta sembra aver perso ogni ragionevole direzione? Quante volte abbiamo avuto la sensazione che il "bene" stesse perdendo contro il "male"? Quante volte ci è sembrato che le minacce alla pace andassero moltiplicandosi?

Leggi tutto...
 

Arlacchi compie un viaggio interdisciplinare lungo la storia dell' umanità

E-mail Stampa PDF

L' Inganno e la paura recensito da Michele Cucuzza sul suo blog

30 marzo 2009

Il nuovo saggio del sociologo calabrese è uno stimolante viaggio interdisciplinare lungo la storia dell’umanità, un percorso dove antropologia, biologia, psicologia si incontrano con la statistica, la politologia e la cronaca millenaria dell’avventura umana.

Leggi tutto...
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 3
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

I luoghi comuni sui migranti

 La Repubblica, 31 agosto 2017 Lettera al Direttore CARO direttore, mi permetto di dissentire dalle critiche alla sinistra italiana avanzate martedì dal...

Articoli | 06 Set 2017

Nessuno vuole morire per Kiev. Ed è giusto.

Panorama, 23 feb. 2015 Nella crisi ucraina c'è chi cerca un nemico a tutti i costi, in un delirio antirusso. Ma...

Articoli | 19 Feb 2015

Non armare l'Ucraina

Roma, 9 feb. 2015 di Pino Arlacchi La crisi ucraina è iniziata un anno fa, ed è evidente che la Russia sta...

Articoli | 09 Feb 2015

Tsipras, Arlacchi: "Il mondo sta con lui. Ecco le ragioni politiche, etiche ed economiche"

Roma, 7 feb. 2015 di Pino Arlacchi Uno schieramento larghissimo, che va dai premi Nobel ai maggiori economisti, di destra e di...

Articoli | 08 Feb 2015

Il teatrino incivile dell'informazione italiana

Roma, 30 gen. 2015 di Pino Arlacchi La qualità dell'informazione italiana ha seguito la stessa traiettoria del declino del PIL. Con la...

Articoli | 31 Gen 2015

Draghi, Arlacchi: "Il bazooka dovrebbe finanziare piano di investimenti e non le banche"

Roma, 28 gen. 2015 di Pino Arlacchi Non credo che le misure appena adottate dalla BCE avranno gli stessi effetti del Quantitative...

Articoli | 28 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: " Se Syriza vincerà le elezioni la sua vittoria sarà di grande aiuto"

Il successo di Syriza ci aiuterà a creare un'Europa più vicina al cuore dei suoi cittadini.  Roma, 21 gen. 2015 di...

Articoli | 25 Gen 2015

Terrorismo: qualche cifra scomoda

Dei 2.682 attentati avvenuti nell’Unione europea tra il 2006 e il 2013 solo 16 (lo 0,6 per cento) è di...

Articoli | 22 Gen 2015

Terrorismo e disinformazione: lutti selettivi

Il 95% delle vittime del terrorismo sono musulmani, ma noi piangiamo solo quelle di casa nostra. di Pino Arlacchi, 13...

Articoli | 13 Gen 2015

Arlacchi:"Non facciamo il gioco dei terroristi. Islam e Occidente non c'entrano nulla"

Roma, 8 gen 2015 di Pino Arlacchi In campo non ci solo i terroristi che dicono di uccidere in nome dell'Islam e...

Articoli | 08 Gen 2015

Newsletter


Chi è Online

 1194 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info