Home »
Stati Generali del Porto di Gioia Tauro

Stati Generali del Porto di Gioia Tauro

Anche quest'anno, a Gioia Tauro si sono svolti gli Stati Generali del Porto.
Ho promosso questa iniziativa insieme ai Sindaci di Gioia Tauro, Renato Bellofiore, di Rosarno, Elisabetta Tripodi, di San Ferdinando, Domenico Madafferi per fare il punto sulla situazione dello scalo calabrese, e per dare cercare di avviare una sinergia tra istituzioni locali e regionali, parti sociali, imprese di settore, forze dell’ordine, rappresentanti della società civile. In questa sezione sono disponibili notizie e interviste realizzate nel corso della seconda edizione (che si è svolta il 13 dicembre 2013), e della prima (13 e 14 settembre 2012). Sempre in questa sezione è possibile leggere informazioni su tavoli tecnici e incontri a Bruxelles riguardanti la situazione del Porto.



Arlacchi presenta il progetto Feg per fare uscire il porto dalla crisi

E-mail Print PDF

Iniziativa dell’europarlamentare a Gioia Tauro

Il Quotidiano della Calabria, 14 gen. 2012
di Nicola Orso

Alla presenza dell’europarlamentare Pino Arlacchi è stato presentato ieri ai giornalisti il progetto "Feg (Fondo europeo adeguamento globalizzazione). Lo stesso progetto, redatto su input di Arlacchi, da Simona Scarcella, componente dello staff del sindaco di Gioia Tauro, interesserà i lavoratori portuali in esubero, che attualmente sono 747, dei quali 465 dipendenti del terminalista Mct. Nella sua introduzione, il Sindaco Renato Bellofiore ha parlato di «una importante sinergia tra istituzioni, visto che si tratta di un’iniziativa che vede coinvolti più enti: la Comunità europea, la Regione e il Comune. Tale progetto – ha aggiunto – è un esempio chiaro di come si possano accorciare le distanze con l’Europa». L’europarlamentare gioiese Arlacchi ha invece sottolineato quanto sia «necessario operare in sinergia , perché il progetto richiede un organico lavoro di squadra con la Regione, la Provincia , il Comune e i Sindacati».

Read more...
 

Gioia Tauro, Progetto FEG, Arlacchi: "Un aiuto concreto per i lavoratori"

E-mail Print PDF

Pianainforma.it, 13 gen. 2012

Pino Arlacchi: “L’Unione europea sta dando speciali provvidenze ai lavoratori colpiti dalle aziende che  delocalizzano. Un aiuto concreto che consiste nella riqualificazione degli stessi lavoratori. Gioia Tauro è una tra le prime realtà italiane a essere inserita come beneficiaria di queste provvidenze (…) Stiamo lavorando in sede europea per un grande rilancio di Gioia Tauro, per fare in modo che il porto venga sfruttato in tutta la sua potenzialità. (…) Mi sto impegnando in sede europea perché Gioia Tauro tenga il passo con la concorrenza internazionale.
Gioia Tauro ha caratteristiche che la mettono in grado di reggere molto bene questa sfida con i maggiori porti del Mediterraneo (…)

Segui l'intervista su Pianainforma.it
 

 

Porto Gioia Tauro, Candidatura al progetto Feg per il reinserimento dei lavoratori

E-mail Print PDF

Calabria Ora, 12 gen. 2012
di Francesco Russo

Mentre i destini del porto restano comunque estremamente nebulosi, il comune di Gioia Tauro cerca di metterci una pezza a livello occupazionale. L’amministrazione ha infatti redatto e avviato presso la Commissione Europea il procedimento di partecipazione al progetto Feg, che conformemente alle prescrizioni delle norme regolamentari che istituiscono il Fondo Europeo di adeguamento alla globalizzazione - ha il fine di promuovere il reinserimento occupazionale dei lavoratori del porto di Gioia Tauro per i quali è stato dichiarato lo stato di esubero e che attualmente- beneficiano degli ammortizzatori sociali. Un’iniziativa adottata dall’amministrazione comunale, come si legge in una nota stampa dell’ente, «su impulso dell’europarlamentare Pino Arlacchi- con la collaborazione del Ministero del Lavoro e la compartecipazione della Regione Calabria.

Read more...
 

Bruxelles accende i riflettori sul "tesoretto" del porto di Gioia Tauro

E-mail Print PDF

La riunione- I fondi accreditati sulla carta con l'Accordo quadro

Vertice promosso dall'europarlamentare Arlacchi con il responsabile Rfi, la Stasi, Bellofiore e Grimaldi.

Gazzetta del Sud, 7 dic.2011 , di Alfonso Naso
Gioia Tauro
Il porto finisce nelle aule del Parlamento europeo a Bruxelles. Erano presenti alla riunione, organizzata dall'europarlamentare Pino Arlacchi, la vice presidente ella giunta regionale Antonella Stasi, il sindaco di Gioia Tauro Bellofiore, il presidente dell'Autorità portuale Giovanni Grimaldi, il presidente dell'Interporto di Bari Degennaro insieme all'amministratore Vailati, il responsabile di Rfi Battista, il funzionario della Commissione Europea settore Affari regionali De Rose, il responsabile del programma operativo della Calabria Murgia e diversi funzionari della Commissione Europea. Si è discusso in particolare della intricata vicenda dell'Apq Gioia Tauro e soprattutto sulle azioni di Rfi che ammontano a circa 280 milioni di euro.

Read more...
 


Page 3 of 3
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...

I Padroni della Finanza Mondiale

I Padroni della Finanza Mondiale (copertina)
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

Featured Articles

Prev Next

Hong Kong, la storia che non leggerete

Hong Kong, la storia che non leggerete di Pino Arlacchi | 18 luglio 2019   Non riportare mai la versione dell’altra parte in...

Articoli | 18 Jul 2019

Rapporto Bachelet: "Dati inventati o grossolanamente esagerati. Operazione contro il Venezuela"

Di seguito il mio commento per L'Antidiplomatico riguardo alle grossolane esagerazioni e falsità contenute nel Rapporto dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per...

Articoli | 15 Jul 2019

La povertà in Inghilterra e in Venezuela

La povertà in Inghilterra e in Venezuela Roma, 15 luglio 2019   Mi sto occupando in questi giorni del problema della povertà in...

Articoli | 15 Jul 2019

Anche la Merkel molla Guaidò

La notizia della normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra Venezuela e Germania, e le sue rilevanti implicazioni politiche, è stata ignorata...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump e l'Iran, le prossime mosse

Su L'Antidiplomatico continua la mia analisi sui rapporti Usa-Iran.   (https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-pino_arlacchi__trump_e_liran_le_prossime_mosse/82_29134/?fbclid=IwAR0AwpEn5ufDl53QI5Kz8XuiHJtRMEe9yDgTUDmjYAEoZjB8XF_M6Oa1jIE)   Trump e l'Iran, le prossime mosse di Pino Arlacchi | 25 giugno 2019   Senza saperlo (dati...

Articoli | 14 Jul 2019

Perché non ci sarà la guerra all'Iran

Su Il Fatto Quotidiano di oggi una mia riflessione sul perché - nonostante le continue minacce da parte degli Stati Uniti -...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump, il bullo che si vede padrino

Con questa riflessione su Trump e la criminalità organizzata riprendo la mia attività dopo una breve interruzione dovuta a un...

Articoli | 14 Jul 2019

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro di Pino Arlacchi | 3 maggio 2019 (https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/05/03/il-doppio-bluff-di-juan-guaido-nella-partita-tra-usa-e-maduro/5150545/?fbclid=IwAR3Isi3sL0jOi9DsinQx-MRRJTsUTl1f5OqJZkxjvPm5GEDxrNHelBjgoiY)   Siamo tutti Guaidó....

Articoli | 14 Jul 2019

Arlacchi: "Caracas è una città tranquilla, Maduro è più forte"

Questo è il mio contributo - pubblicato questa mattina su Il Fatto Quotidiano - contro la valanga di disinformazione che i media...

Articoli | 14 Jul 2019

Libia, l’intervento NATO che bombardò la ragione

Su Il Fatto Quotidiano di oggi ho pubblicato la seguente analisi sulle origini della crisi libica che tenta di fornire una...

Articoli | 14 Jul 2019

Newsletter


Chi è Online

We have 253 guests online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info